Laboratorio Ceramico

CREAZIONI in ceramica e manufatti artigianali ed esclusivi A DERUTa

Per gli artigiani dell’azienda Pitta la parola “artigianale” rappresenta un vero e proprio valore da preservare e continuare a mantenere vivo. La bellezza artistica, infatti, proveniente da un manufatto artigianale è l’unica in grado di esaltare anche le piccole differenze tra un determinato oggetto ed un altro qualsiasi.
In questo modo l’aggettivo “artigianale” trova senso tra i nostri artigiani, che si occupano di tirare fuori l’idea direttamente dalla materia grezza, per renderla concreta e plasmabile dall’inizio alla fine dell’intero processo creativo. 
Per questo motivo possiamo assicurare che tutte le creazioni in ceramica proveniente dal nostro laboratorio possono recare fieramente il marchio di “100% artigianale”, realizzate attraverso l’utilizzo di diverse tecniche preziose.

La tecnica del colaggio

Questo antico metodo artigianale consiste nel versare la barbottina, un composto sapientemente miscelato di argilla in polvere, acqua e addensanti, in stampi di gesso, materiale idoneo per assorbire parte dell’acqua della pasta, consentendo di creare sfumature sull’oggetto una volta che esso prenderà forma. La prima grande abilità manuale consiste nel dosare opportunamente la fluidità della barbottina, ottenuta non solo dall’opportuno dosaggio di speciali reattivi, ma anche dalla lavorazione delle mani che, facendo fluire la pasta tra le dita, otterrà un risultato di colatura in fili lunghi e continui che, opportunamente modellati, andranno a dare vita all’oggetto.

La prima cottura dell'oggetto:
la "biscottatura"

In gergo artigianale è detta “biscottatura” la prima cottura di un pezzo che viene inserito e cotto in forno, prestando altissima attenzione alla modulazione della temperatura che, se erronea, rischia di essiccare troppo la materia e renderla inutilizzabile.
 La stessa importanza ricopre la fase di raffreddamento che, se non opportunamente eseguita, rischia di creare micro fratture che comprometterebbero la seconda cottura.

Il processo di decorazione: smaltatura, vetrificatura, cottura

Dopo la prima cottura, l’oggetto è pronto per essere decorato secondo la tecnica opportuna per ottenere l’effetto desiderato. Le decorazioni sulla ceramica vengono solitamente effettuate attraverso le fasi di smaltatura e successiva vetrificatura. Una volta ultimate questi passaggi, il pezzo è pronto per la seconda cottura definitiva. che gli conferirà la sua personalità finale.

Vieni a scoprire i nostri lavori in negozio, in via delle Trosce 5

Share by: